Riformisti Italiani

9 giugno 2015 - Quale Europa per il futuro

— 26 MAGGIO 2015 —

I timori su una nuova crisi greca, alimentati dalle recenti dichiarazioni del ministro dell’interno ellenico Nikos Voutsis, ravvivano le mai sopite paure sulla tenuta della moneta unica e sul futuro stesso di un’Unione europea continuamente minata da problematiche economico-sociali di portata epocale.

Eppure, in un contesto di questa natura, sono poche, se non totalmente inesistenti, le sedi di approfondimento, specie nel nostro Paese, che si occupano di tematiche cruciali per i destini dei cittadini europei.

Capire la direzione di marcia per il prossimo futuro, soprattutto in un contesto comunitario assai complesso ed articolato, è quindi indispensabile e non lo si può fare se non si ha piena contezza e coscienza sui fatti e sugli eventi passati.

Per queste ragioni, la Fondazione Bettino Craxi, cogliendo l’occasione del trentesimo anniversario del Consiglio Europeo di Milano del giugno 1985 che ha rappresentato un momento di svolta nel processo di integrazione europea, ha inteso promuovere, per il prossimo 9 giugno, una giornata di studio, di riflessione e di proposta sul tema dell’Europa partendo proprio da quell’evento che segno una tappa fondamentale nel processo d’integrazione e che trovò la sua conclusione con il trattato di Maastricht e la nascita dell’UE e dell’UEM.

Una storia esaltante, che regala pagine inedite ed importanti della nostra storia nazionale e comunitaria, che registra al contempo il tradimento dello spirito e delle ragioni costitutive che portarono a Maastricht, e che oggi ci pongono innanzi un interrogativo: “Quale Europa per il futuro?

Sarà questo il quesito della tavola rotonda che concluderà i lavori, a cui saranno chiamati a rispondere Paolo Gentiloni, Emma Bonino, Pierferdinando Casini, Stefania Craxi, Franco Frattini, Romano Prodi ed Antonio Tajani.

Personalità che, ieri ed oggi, hanno svolto un ruolo attivo e primario nelle istituzioni comunitarie e nella gestione delle politica estera italiana.

E’ un’iniziativa di grande rilievo a cui, siamo certi, non vorrai mancare! (In allegato l'invito)

 

 

RSVP entro il 5 giugno 2015

Per motivi di sicurezza, si informa che l’ingresso all’evento, che si terrà a Villa Madama, verrà consentito soltanto a coloro che avranno confermato la propria partecipazione inviando il proprio nominativo e numero di targa (se automuniti) a: segreteria@fondazionecraxi.org o telefonando allo 06.8550811. E’ altresì richiesto un documento d’identità.